Informazioni personali

La mia foto
Fino al giorno in cui mi minacciarono di non lasciarmi più leggere, non seppi di amare la lettura: si ama, forse, il proprio respiro? -H.Lee-

lunedì 10 ottobre 2016

[Recensione]: Le ragazze - Emma Cline

Salve a tutti astrolettori e benvenuti su Il pianeta del libro. Oggi vi parlo di un libro che è stato definito il caso editoriale dell'anno.

Trama:
Evie voleva solo che qualcuno si accorgesse di lei. Come tutte le adolescenti cercava su di sé lo sguardo degli altri. Un'occasione per essere trascinata via, anche a forza, dalla propria esistenza. Ma non aveva mai creduto che questo potesse accadere davvero. Finché non le vide: le ragazze. Le chiome lunghe e spettinate, i vestiti cortissimi. Il loro incedere fluido e incurante come di "squali che tagliano l'acqua". Poi il ranch, nascosto tra le colline. L'incenso, la musica, i corpi, il sesso. E, al centro di tutto, Russell. Russell con il suo carisma oscuro. Ci furono avvertimenti, segni di ciò che sarebbe accaduto? Oppure Evie era ormai troppo sedotta dalle ragazze per capire che tornare indietro sarebbe stato impossibile?


La storia prende ispirazione da un fatto di cronaca nera realmente accaduto in America nel 1969 e l'autrice, in questo libro, "entra" nella mente di una delle ragazze facente parte della setta, protagonista di questo orribile episodio, delineandone le luci e le ombre.
La voce narrante è quella di Evelyn Boyd, soprannominata Evie, che ha una vita apparentemente normale: ragazzina 14enne, non particolarmente brillante a scuola, ha una migliore amica, Connie, che ha un fratello maggiore di cui Evie si invaghisce. Evie vive insieme a sua madre in una lussuosa villa californiana, infatti la nonna della ragazza era una famosa donna della tv. La vita di Evie viene letteralmente sconvolta quando incontra un gruppo di ragazze: in questo gruppo quella che colpisce l'anima di Evie è una ragazza più grande di lei dai capelli corvini e da un'aurea particolare. Vede in lei qualcosa di selvaggio e capisce che quella ragazza è libera, è diversa da tutte quelle che ha conosciuto, in un modo che ancora non riesce a capire. Non appena Evie avrà un primo contatto con Suzanne, la ragazza dai capelli corvini, se ne invaghisce perdutamente e per lei sarebbe disposta a fare qualsiasi cosa. Suzanne, a sua volta, è affascinata dalla figura di Russell, un uomo fortemente carismatico che con pochi gesti e altrettante poche parole riesce a convincere gli altri a fare quello che desidera lui. Questo gruppo, formato da Russell e le ragazze, vive in un ranch dove anche Evie starà per un po', cambiando radicalmente il suo modo di vivere e vedere le cose finché un giorno non si arriverà all'estremo gesto che porterà tutto il gruppo alla distruzione totale.


Dirvi che questo libro è bellissimo è dire poco, ma definirlo IL caso editoriale dell'anno mi sembra un po' troppo. La storia è intrigante e le pagine mi hanno letteralmente risucchiata, non riuscivo a chiudere il libro e quando sono arrivata alla fine ho capito che la storia mi aveva letteralmente sconvolta. È un libro fortemente introspettivo, oscuro e affascinante, un'ottima lettura con uno stile di scrittura che definirei scorrevole. So infatti che questo libro è stato ampiamente criticato per avere uno stile di scrittura ricercato; onestamente non vi ho trovato nulla di complicato, anzi è stata una lettura fluida e piacevole. Le tinte della storia sono naturalmente un po' oscure, d'altronde si parla di un fatto di cronaca nera ma ciò che mi ha stupita è come una persona dal carisma così forte riesca facilmente a modellare le altre menti a proprio piacimento. Per quanto Evie sia affascinata da Russell è quella che rimane più lucida rispetto alle altre, anche perché a lei di Russell importa ben poco; è Suzanne il suo obiettivo, è lei che vuole rendere felice in qualche modo e il legame che si crea fra loro due non riuscirà a spezzarlo nemmeno Russell. Evie e Suzanne sono due anime diametralmente opposte eppure profondamente simili e di questo Evie se ne renderà conto molto tardi. Naturalmente il libro non vuole essere solo ed esclusivamente un mezzo per raccontare di come e quando sono avvenuti questi fatti di cronaca nera ma vuole essere uno spaccato piuttosto introspettivo su come crescevano gli adolescenti negli anni '70. D'altronde la stessa Evie ha una condizione familiare leggermente difficile, il suo vicino di casa, più piccolo di lei, non ha un destino più felice e tutte le ragazze che fanno parte della setta di Russell hanno un passato familiare oscuro e parzialmente sconosciuto agli occhi di Evie e del lettore. 
Questo è un libro che vi consiglio vivamente!

INFO:
Pagine: 334
Prezzo: 18,00€
Casa Editrice: Einaudi. Stile libero BIG



L'AUTRICE:
Emma Cline è nata in California. Questo è il suo primo romanzo.




Buone letture!


Nessun commento:

Posta un commento