Informazioni personali

La mia foto
Fino al giorno in cui mi minacciarono di non lasciarmi più leggere, non seppi di amare la lettura: si ama, forse, il proprio respiro? -H.Lee-

mercoledì 23 agosto 2017

[Recensione]: DreamMagic - J. Khan

Ciao astrolettori! Oggi vi parlo del secondo libro di una saga fantasy per ragazzi che sto letteralmente adorando. La recensione al primo libro la trovate QUI.

Trama:
Lily Shadow è diventata regina, ma i nemici di Castel Cupo sono sempre in agguato. Nell'aria c'è uno strano fermento. I morti si stanno risvegliando dalle tombe, i villaggi subiscono razzie e un esercito di troll si avvicina da nord. Il popolo comincia a dubitare della sua stessa regina. Lily però non è sola. Il coraggioso Thorn è il suo braccio destro ed entrambi sanno che l'unica possibilità di tenere unito il regno è controllare le Ombre. Lily infatti non ha ereditato solo il castello degli Shadow, ma anche la magia nera. Così, mentre la giovane regina si esercita nell'arte proibita e tiene a bada una lunga fila di pretendenti, le armate stringono i confini e inquietanti ragni si muovono nell'oscurità... Sarà sufficiente la determinazione di una ragazza a salvare Castel Cupo? Dream Magic è il secondo capitolo di una saga epica iniziata con Shadow Magic. Un'avventura fantastica dove non mancano azione, magia e verità nascoste che aspettano solo di essere svelate...

Era da tanto che cercavo una saga fantasy che potesse prendermi e quella di Joshua Khan ha tutte le carte in regola per essere apprezzata dai più.
La narrazione inizia pochi mesi dopo le vicende del primo libro, in una Geenna che riprende le forze dopo varie peripezie ma il pericolo è dietro l'angolo; la giovanissima regina Lilith Shadow dovrà affrontare un nemico assetato di vendetta e di odio, un nemico pericoloso ed estremamente più forte di lei. Il meraviglioso Thorn (io ne sono innamorata) le starà vicino per proteggerla e per aiutarla a vincere questa nuova guerra. Ciò che amo di più di questo libro sono i personaggi: non sono per nulla banali o piatti ma anzi hanno delle personalità ben definite anche se non emergono spiccatamente dalle pagine. Il sarcasmo di Thorn è impareggiabile, le sue vicende e le sue "scenette comiche" con il pipistrello gigante Ade sono all'ordine del giorno e sono davvero divertenti; infatti non mi capita quasi mai di sorridere o ridere mentre leggo (generalmente perchè gran parte delle mie letture si bsano su storie drammatiche...) ma questo ragazzino di dodici anni ci riesce benissimo. Stessa cosa vale per la nostra sovrana tredicenne Lily, orfana dei genitori che ha sulle spalle il peso di un regno da governare, che non si lascia mettere i piedi in testa da nessuno e le sue frecciatine al suo "promesso sposo" Gabriel Solar non sono certo addolcite da paroline da innamorata. In fondo stiamo parlando della discendente della famiglia Shadow, una famiglia composta da streghe, vampiri, zombie, fantasmi e chi più ne ha più ne metta. Dove sono le principesse vestite di tutto punto, con i capelli dorati e gli uccellini che cantano a ogni singolo loro passo? Roba vecchia, trita e ritrita ormai sono passate di moda! Qui abbiamo una principessa coraggiosa, onesta, leale forse non bellissima ma forte. Credo che la sua sia un'importante immagine di indipendenza femminile da mostrare alle ragazzine; chi lo vuole un principe per essere salvata? Mi salvo da sola, certo con l'aiuto degli amici ma non di un principe spavaldo, con l'armatura e tutto il resto. Questo libro è pregno di avventura e magia, di colpi di scena e vicende emozionanti senza contare che il libro è arricchito da bellissimi illustrazioni.

<<Non è lo studio sui libri di incantesimi a rendere grande uno stregone: è la sua immaginazione. È questa che alimenta la sua magia, e non c'è fonte di immaginazione più grande dei sogni delle persone.>>

Ciò che mi ha fatto storcere leggermente il naso è il fatto che le descrizioni sono appena sufficienti: è, infatti, un romanzo "veloce" nel senso che l'autore non si dilunga troppo nel descrivere un luogo o una vicenda, ma usa sufficienti frasi per dare il quadro generale della situazione. Questo è un po' un male se unito al fatto che lo stile di scrittura è leggermente piatto: io adoro le descrizioni ed infatti speravo che in questo libro i nostri eroi andassero a visitare gli altri regni. Invece mi sono ricreduta perché ci troviamo ancora a Geenna col nemico alle porte. Nonostante ciò è un libro adrenalinico, straconsigliato a ragazzi e giovani adulti. Non vedo l'ora che esca il seguito e spero di avervi invogliato un pochino ad avvicinarvi a questa saga perché, credetemi, ne vale la pena!

VOTO:


INFO:
Pagine: 420
Prezzo: 14,90€

Casa editrice: DeAgostini

L'AUTORE:
Joshua Khan è nato in Gran Bretagna, una terra ricca di castelli antichi, foreste ombrose e storie di eroi leggendari e mostri fantastici. Joshua è capace di dirvi contro chi ha combattuto Re Artù sul Monte Badon, ma non si ricorda che cos’ha mangiato lui per colazione. Con la testa così piena di storie magiche era inevitabile che volesse crearne una tutta sua: ecco com’è nato Shadow Magic. Joshua vive a Londra con la famiglia, ma preferirebbe abitare in un castello. Va bene anche piccolo, purché abbia le mura merlate.

Lo avete letto? Vi è piaciuto? Se sì, fatemelo sapere con un commento :)

Buone letture!



3 commenti:

  1. Non avevo mai sentito parlare di questo libro, però la trama mi incuriosisce molto e tu ne hai parlato molto bene.
    Penso proprio che lo aggiungerò alla mia wishlist!

    P.s. Scusami per lo spam, ma anche io ho un blog e se ti va potresti darci un'occhiata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti consiglio di leggere la saga secondo me è stupenda!
      Passo volentieri dal tuo blog :)

      Elimina
    2. Penso proprio che la leggerò infatti, grazie del consiglio!
      E grazie anche di essere passata!

      Elimina